01 novembre 2013

Il presente è così com'è

Il presente a volte è inaccettabile, sgradevole o brutto!

È così com'è.
Guarda come la mente lo etichetta e come questo processo di classificazione, questo continuo giudicare, crea dolore e infelicità. Osservando i meccanismi della mente, esci dai suoi schemi di resistenza e puoi permettere al presente di essere ciò che è. Ciò ti darà un assaggio dello stato di libertà interiore dalle condizione esterne, dello stato di vera pace interiore.
Poi guarda cosa succede e agisci se necessario o possibile.

Prima accetta, poi mettiti in azione. A prescindere da cosa racchiuda il presente, accettalo come se lo avessi scelto. Collabora sempre, non agire contro di esso. Fattelo amico e alleato, non nemico. Tutto questo trasformerà miracolosamente la tua vita.

[Da "Il potere di Adesso" di Eckhart Tolle]

Il grande filosofo Aristotele riassume il concetto sopra descritto e ben sviluppato da E.Tolle con questa massima:
Se c'è soluzione perché ti preoccupi?
Se non c'è soluzione perché ti preoccupi?


1 commento:

Marco Bianchi ha detto...

Ti preoccupi perché tante volte la soluzione la devi trovare tu.

Post più popolari

Archivio dei post

- Clicca sulle frecce nere per espandere e leggere i titoli
- clicca sui titoli per leggere il post.