30 giugno 2009

Come leggere documenti quando non si ha il relativo programma associato, installato

Se ricevi documenti allegati, via email illeggibili perché il tuo computer non ha programmi in grado di leggerli,
1 - scarica l'allegato in una cartella del tuo PC
1a - se è in formato compresso, estrailo
2 - collegati al sito www.viewdocsonline.com
3 - clicca sulla casella bianca o sul pulsante "browser"
4 - dal menu a discesa "Tipo di file" scegli il tipo di file da convertire
  • Documents (documento)
  • o Spreadsheets (foglio elettronico)
  • o Presentations (Presentazione)
  • o All Documents (tutti i documenti)
4 - fai doppio clic sul file da leggere
5 - clicca sul pulsante "View document"

Il documento verrà caricato e in seguito convertito.
6 - clicca sul pulsante "Embed" per otenere un link al documento (ora) online.

Ecco l'elenco dei documenti che Viewdocsonline è in grado di leggere:
- Microsoft Office:
- Word (con estensione .doc .docx )
- Powerpoint ( .ppt .pptx .pps )
- Excel ( .xls .xlsx )
- PDF ( .pdf .ps )
- Openoffice ( .odt .odp .sxw .sxi eccetera)
- Testo ( .txt .rtf )

Puoi inoltre convertire documenti, che si trovano online, senza scaricarli nel tuo PC.
1 - copia il link del documento online
2 - collegati al sito
www.viewdocsonline.com
3 - clicca sulla scheda "URL"
4 - incolla il link sulla casella vuota

5 - clicca sul pulsante "View document"

28 giugno 2009

La sorpresa è la grande fonte dell'emozione

Chi vive l'essere come disposizione interiore è affascinato da quel quotidiano meraviglioso spettacolo che è l'apparire delle cose e delle persone; l'apparire è il loro autopresentarsi a noi, il loro giungere, atteso o inatteso, e bussare alla porta del nostro campo visivo e della nostra vigilanza. Il più delle volte non chiedono udienza; ci invitano semplicemente a prendere atto che ci sono, a dovizia, lungo tutta la via della vita; e a non dimenticarlo.

Ci tengo a evidenziare la magia di questi momenti particolari di cui sono disseminate le giornate e la vita intera: l'apparire delle cose e delle persone, ad ogni passo, in ogni luogo, in città e in campagna; il loro venirci incontro gratuito, come un dono, il loro guardarci. Sono momenti privilegiati che caricano il nostro animo di attesa indistinta e il nostro essere per strada della gioia della sorpresa e della scoperta. E "la sorpresa è la grande fonte dell'emozione".

Si vive questa sensazione con intensità particolare quando si viaggia in treno seduti in direzione in cui va il treno, vicino al finestrino: come un fiume le cose vengono incontro; appaiono da lontano, minuscole, si avvicinano, si fanno più grandi, inondano gli occhi; si rivelano nella verità della loro figura e dei loro colori; si ha l'impressione di non essere noi ad andare verso di loro, ma loro a venire verso di noi, quasi addosso, come un'onda alta che si rovescia su di noi.

Se di tanto in tanto si guarda anche dal finestrino opposto, si ha proprio la sensazione si solcare un mare di cose, come se si fosse su una nave: prati, alberi, messi, casolari, persone, macchine, fiumi, ponti, binari, colline, scogliere, paesi..., da una parte e dall'altra.
Andare è incontrare.
È una grande fortuna riuscire a conservare il potere e l'attesa di essere stupiti.

[Da "Dalle Parole al Dialogo" di Giuseppe Colombero]

27 giugno 2009

Come fare il nodo della cravatta

Fare il nodo alla cravatta come per tutte le cose, non è semplice se non si conosce la procedura.
Qui in basso vi presento un'immagine che riassume vari modi per riuscire ad indossare questo elegante elemento d'abbigliamento.
Della serie: un'immagine vale più di mille parole !

Clicca sull'immagine per ingrandirla.

26 giugno 2009

Falsa email ? No, meglio una email temporanea !

Esistono vari servizi web che forniscono una email temporanea.
Incognitomail.com è uno di questi.
Mi ha subito conquistato per l'interfaccia semplicissima e le facili modalità d'uso.

A COSA SERVE ?!
Ad esempio può essere utile per provare tutti quei servizi che obbligano a registrarsi; ovvero che richiedono un indirizzo di posta elettronica.

La maggior parte di questi servizi, inviano poi una email con un codice o un link con il quale è possibile concludere la registrazione;
pertanto fornire una falsa email non ti permetterebbe di raggiungere l'esito sperato.

In seguito, potrai sempre decidere di eseguire una nuova registrazione con la tua email personale.
L'email temporanea, infatti, verrà cancellata dopo 60 minuti (salvo proroghe) e quindi non potrai più ricevere altre comunicazioni dal servizio a cui ti sei registrato.

COME FUNZIONA
1 - Collegati al sito incognitomail.com
2a - clicca sulla voce "Get temporary e-email"
oppure
2b - scrivi un nome o codice casuale sulla casella e clicca su "Set temporary e-mail"

Ottieni così, la tua email temporanea.
Ora la puoi usare come meglio credi!

3 - tieni aperta la pagina di Incognito Mail

Tutti i messaggi che verranno spediti alla tua email temporanea,
li potrai leggere direttamente su questa pagina che viene aggiornata automaticamente.

4 - clicca sul pulsante centrale per aggiornarla "manualmente"

L'email che hai creato verrà cancellata dopo 60 minuti dalla sua creazione.
Per prolungare la sua scadenza,
5 - clicca sul pulsante "give me full 60 minutes again"

25 giugno 2009

Dune buggy - Un'auto che sembra un giocattolino !

Ricordi la mitica automobile Dune buggy ?
Penso che il suo successo sia dovuto in larga parte dalla sua apparizione nel film "... altrimenti ci arrabbiamo" con Terence Hill e Bus Spencer (vedi video al termine di questo articolo).

Ebbene esiste un sito ben fatto dedicato interamente a questa simpaticissima auto.
Lo trovi qui: www.dunebuggy.it

Se il "giocattolino" ti ha incuriosito, una buona occasione per ammirarlo dal vivo, è il settimo raduno dune buggy che si terrà sull'incantevole Lago di Garda, domenica 28 giugno 2009.

Ed ora goditi ascoltando la canzone dedicata alla fantastica Dune buggy:


24 giugno 2009

Foto gratuite per il tuo blog su bigfoto.com

Bigfoto.com è un sito che offre gratuitamente foto,
- da pubblicare sul proprio sito web
o semplicemente
- per un archivio personale
o ancora
- per inserirle come sfondo al proprio desktop.

Se vengono utilizzate per il proprio blog o sito web, deve essere inserito un link di riferimento a bigfoto.com ; altrimenti è possibile acquistarle contattando i gestori del sito. Sulla pagina copyright sono indicate le condizioni d'uso.

1 - collegati al sito Bigfoto.com
2 - Scegli l'elenco di foto dal menu orizzontale posto in alto
3 - clicca sulla categoria del menu a discesa
4 - clicca sull foto che vuoi scaricare
In questo modo vedrai la foto a risoluzione maggiore.
5 - A foto ingrandita, clicca con il tasto destro,
6 - clicca su "salva immagine con nome" per scaricarla sul tuo PC
oppure,
7 - clicca su "Imposta come sfondo ..." per cambiare lo sfondo del tuo desktop.

23 giugno 2009

Disegni da colorare e inviti di compleanno

Vuoi divertire i tuoi bambini con i colori ?
Se hai una stampante,
1 - Collegati al link www.disegnidacolorare.eu
2 - dalla colonna sinistra scegli "Cartoni" o "Animali da colorare".
Al centro verranno visualizzate innumerevoli categorie rappresentate da un'icona
3 - Clicca su una categoria a piacere.
Se hai scelto "Cartoni da colorare", ad esempio, puoi scegliere "Biancaneve"
4 - Clicca sulla miniatura a scelta.
Vedrai così il disegno in bianco e nero ingrandito.
5 - Clicca sopra il disegno (o clicca sulla voce stampa)
6 - clicca su OK per avviare la stampa.

Sempre da questo sito www.disegnidacolorare.eu
potrai scaricare bellissimi inviti di compleanno colorati e pronti da stampare e compilare.
1 - dalla colonna sinistra scegli "Inviti compleanno"
2 - clicca su uno dei biglietti colorati presenti in elenco, al centro della pagina.
Verrà visualizzato il biglietto scelto in primo piano.
3 - Clicca ancora sopra al biglietto invito.
Verrà visualizzato un multiplo biglietto di invito con la scritta "Fac-simile"
4 - Clicca nuovamente sopra l'immagine, oppure sul pulsante "scarica".
5 - attendi il caricamento dell'immagine
6 - scegli il menu stampa dal tuo browser per stampare il biglietto.

22 giugno 2009

Ricerca pratica e veloce con guiGoog

guiGoog è un motore di ricerca molto pratico e potente.
I risultati sono basati sul motore per eccellenza Google.
Non potendo migliorare i risulati dell'insuperabile motore di ricerca,
è stata migliorata l'interfaccia e la modalità di filtraggio.

Per eseguire una ricerca,
su Google digiti le parole chiave premi [INVIO] o il pulsante "cerca".
Su guiGoog digiti solo le parole chiave !
I risultati appaiono durante la digitazione. Fenomenale !!

Dal menu a discesa a lato della casella di ricerca, puoi scegliere quanti risultati visualizzare (10, 20, 30, 50 o 100).

La nuovissima interfaccia la trovi collegandoti a questo link: guigoog.com

Puoi filtrare i risultati per periodo temporale.
1 - clicca sulla voce "Date Range"
Una barra verrà visualizzata.
2 - clicca all'estrema sinistra (Big Bang) per scegliere la data iniziale
3 - clicca all'estrema destra (data odierna) per scegliere la data finale.
4 - oppure, trascina le maniglie poste sulla barra.
Otterrai così i risultati delle pagine modificate nel periodo specificato.
Clicca nuovamente su "Date Range" per togliere il filtro temporale.
Oppure lo puoi mantenere sommandolo ad altri filtri che ci accingiamo ad analizzare.

1 - Cliccando sulla voce "Suggestion",
durante la digitazione delle parole chiavi, verranno suggerite delle parole chiavi pertinenti.
2 - Clicca sopra la parola chiave (diventa verde) per aggiungerla alla tua ricerca .
3 - cliccaci sopra due volte (la parola chiave diventa rossa) per escluderla dalla ricerca; ovvero, i risultati non la conterranno.
4 - con un ulteriore clic, la parola viene eliminata e quindi nelle pagine trovate potrà apparire.
Clicca nuovamente su "Suggestion" per nascondere i suggerimenti.

Per filtrare i risultati in base al paese di provenienza e/o alla lingua,
1 - clicca sulla voce "Location"
2 - e dai menu a discesa region/country e language, segli rispettivamente, paese e lingua dei risultati da ottenere.
Riclicca su "Location" per togliere tale filtro;
oppure mantienilo aperto se lo desideri aggiungere agli altri tipi di filtri.

Dalla voce "Website", potrai decidere in quali siti cercare le parole chiave digitate.
Vengono visualizzate solamente le icone, ma se porti il puntatore sopra di esse, apparirà
il testo del sito associato.
Ad esempio per trovare i risultati solo del sito "Ebay",
1 - lascia l'opzione "include" ativa e
2 - clicca sull'icona ebay.
Puoi cliccare su più di un'icona per avere i risultati nei rispettivi specifici siti.
Ricliccaci sopra per anullare l'operazione.

Puoi aggiungere la ricerca di un sito non in elenco.
1 - Clicca sul simbolo del più(+)
2 - digita direttamente sulla finestra proposta, il sito desiderato
3 - clicca su ok
Il simbolo del sito appare sotto l'elenco del siti inizialmente proposti.
4 - per includerlo nella tua ricerca, cliccaci sopra.
Clicca su Reset per togliere tutti i filtri relativi alla voce "Website";

Per filtrare i risultati in base al tipo di file,
1 - clicca su "Filetypes"
Un elenco di icone associate ai vari tipi di file appariranno.
Anche qui per identificarle, porta il puntatore sopra di esse.
2 - clicca, ad esempio, su PDF per ottenere risultati riguardanti solo documenti in formato PDF.

21 giugno 2009

L' odio

... Ci si potrebbe domandare se l'estraneità è fatta più di odio o più di indifferenza. Senza dubbio d'indifferenza.
La persona che si odia è tutt'altro che assente; è ben presente, ben viva e fissa nella mente e ara in lungo e in largo quel povero cervello e lo trafigge con pensieri ed emozioni spiacevoli.
Non c'è lavoro più faticoso e più logorante dell'odiare; l'odio lavora senza sosta, giorno e notte; sgretola cervello e anima. L'odio è uno scimmione che si porta sulle spalle con gli unghioni ben infissi dentro nella carne, giorno e notte.
Bisogna essere molto sciocchi per nutrire odio! Un uomo normale non ci casca.

[Da "Dalle Parole al Dialogo" di Giuseppe Colombero]

19 giugno 2009

Come proteggere una cartella con password

Se hai bisogno di nascondere da occhi indiscreti file o intere cartelle, ZipGenius potrebbe fare al caso tuo !
ZipGenius, nato principalmente per comprimere file ha tra le sue opzioni la possibilità di proteggere e criptare file e intere cartelle.

Per scaricare il programma,
1 - vai su questa pagina: www.zipgenius.com
2 - e clicca su un'icona (a scelta) a forma di freccia verde.

Dopo aver scaricato ed installato ZipGenius;
Per proteggere una cartella da password,
1 - posizionati con il puntatore sopra la cartella (o il gruppo di file) da proteggere.
2 - e clicca con il tasto destro.
Dal menu a discesa noterati una voce aggiuntiva: ZipGenius.
3 - Porta il puntatore sopra alla voce ZipGenius.
Si aprirà un ulteriore menu.
4 - scegli la voce "Comprimi in 7-zip"
5 - dalla finestra di dialogo "7-zip" clicca sul menu a discesa posto sotto la voce "Regola il livello di compressione" e scegli "Archiviazione".
Scegliendo l'opzione "Archiviazione" i file non verranno compressi; ma se lo desideri, puoi benissimo impostare un livello di compressione (Minima, Media o Massima).
6a - Spunta l'opzione "Proteggi l'archivio con una Password".

Se oltre al contenuto dei file vuoi proteggere l'elenco dei file; ovvero non vuoi che nemmeno i titoli del files si vedano;
6b - spunta anche la casella di Opzione "Proteggi lista files".
Quest'ultima opzione se non strettamente necessaria non è consigliabile impostarla; questo perchè per aprire successivamente i file ti verrà richiesto di riscrivere più volte la stessa password.
7 - Digita nella prima casella una password casuale che dovrai ben memorizzare o scriverla in un posto segreto.
8 - Ridigita la stessa password nella casella sotostante alla voce "Per favore reinserisci la password".
9 - clicca su OK.
Verrà creato un file/cartella con un'icona che rappresenta il simbolo del programma ZipGenius.

Ora per preservare la privacy dei tuoi file dovrai procedere all'eliminazione della cartella originale (quella rappresentata dall'icona gialla, per intendersi); e svuotare in seguito il cestino.

I tuoi file li troverai all'interno della nuova cartella protetta.
Ogni volta che dovrai aprirli ti verrà richiesto di inserire la password.

Esiste un modo più sicuro per proteggere i tuoi file: criptarli.
Lo stesso ZipGenius ti permette di criptare i dati.
Per criptare i dati,

1 - comprimi prima di tutto i files o le cartelle (selezionali, clicca con il tasto destro e scegli "ZipGenius" > "Aggiungi a nomecartella.zip")
Verrà eseguita una copia della cartella con tutti i file e verrà compressa.
Avrai quindi ora un file con estensione zip che conterrà tutta la cartella.

Per criptarlo e proteggerlo con password,
2 - cliccaci sopra con il tasto destro e dal menu a discesa scegli "Zipgenius" > "Converti in file criptato CZIP".
Si aprirà una finestra dalla quale potrai scegliere il tipo di algoritmo per criptare la tua cartella compressa.
3 - (Se vuoi) Lascia attiva l'opzione CZIP (lento) e digita nelle tre caselle alcune cifre casuali
Non limitarti a digitare una sola cifra per casella, ma scegli di digitarne un numero superiore per ottenere una sicurezza maggiore.
Dopo aver completato la digitazione delle cifre casuale (che dovrai RICORDARE perchè rappresentano la password per poter accedere alla lettura dei file),
4 - clicca su OK e attendi il processo di "criptazione".
Verrà creato un ulteriore file compresso ma criptato.

Ora se vuoi mantenere i tuoi file/cartella segreti, dovrai eliminare il precedente file compresso e la stessa cartella originale.

fonte foto: it.wikipedia.org

18 giugno 2009

Aprire un blog, non è mai troppo tardi !

Avete una "certa" età ? Siete un po' isolati ? Apritevi !
Anzi aprite un blog e comunicate comunicate comunicate !
Potrebbe essere un ottimo aiuto per conoscere "nuovi mondi" e sicuramente vi porterà delle curiose e inaspettate novità.
Leggetevi la fantastica testimonianza di Nedda un po' avanti con gli anni ma ancor giovanissima nello spirito:

... sono una nonna di 88 anni, già insegnante di scuola elementare. Mi sono decisa a correre l'avventura telematica cinque anni fa, e da quattro anni ho aperto questo blog. Ci scrivo quel che penso, quello che ho imparato durante la mia lunga vita. Poiché vivo sola, in una casa di campagna isolata, il blog mi dà la possibilità di dialogare con tante persone interessanti e gentili. Non mi stanco di invogliare altri anziani a seguire il mio esempio, ci sono riuscita io con l'età che ho, ci riusciranno anche loro che certamente sono più giovani di me. Tutti loro sono in grado di ricevere ma anche di donare, e scopriranno nel pc un buon amico.

Dal blog di L'eredità di Nedda

17 giugno 2009

Condividere e collaborare con documenti testuali online, senza registrazione

Hai bisogno di una piattaforma dove poter scrivere e condividere in modo veloce un racconto, un testo o una semplice discussione, senza eseguire alcuna registrazione e senza accesso con password ?

1 - Vai sul sito www.doingtext.com
2 - ed inizia a digitare (o incollare) il tuo testo sul quadrato bianco
3 - clicca quindi, sul pulsante posto in basso "Start a discussion"
Il tuo spazio è stato creato !
Osserva bene la barra degli indirizzi del tuo browser; leggerai il link di riferimento dello spazio appena creato.
Link che potrai vedere anche cliccando sul pulsante "Share".
Copialo o salvalo subito, nei tuoi segnalibri (preferiti).
Tieni presente che il link è pubblico!

Ora puoi fornire quel link ad uno o al massimo due amici (per la versione gratuita); i quali collegandosi ad esso, potranno collaborare alla stesura del testo e discuterlo con commenti che rimarranno divisi dal documento principale.

Le righe vengono numerate automaticamente.
Per modificare una riga di testo,
1 - cliccaci sopra; un cursore lampeggerà. Potrai ora spostare, cancellare, modificare e aggiungere altri caratteri a piacimento.

Per aggiungere una riga,
1 - clicca sul pulsante posto in basso "Add Line".

Per commentare una riga,
1 - porta il puntatore sopra di essa.
All'estrema destra della riga, vedrai apparire delle icone,
2 - clicca sulla prima icona "edit the current line"
In basso apparirà una casella dove potrai inserire il tuo commento (Your comment)
3 - scritto il commento, clicca su "Save comment" per memorizzarlo.

Puoi cambiare il colore della riga,
1 - cliccando sulla seconda icona "change the color ...".

Le modifiche vengono costantemente archiviate automaticamente; ovvero potrai vedere le correzioni e le aggiunte eseguite di ogni riga.

Durante l'uso del "programma" si aprirà una finestra di dialogo,
digita il tuo nome o nickname e confermalo.
Questo serve per poter distinguere le parti da te aggiunte e modificate da quelle degli altri collaboratori che scrivono o scriveranno il documento insieme a te.

In basso alle due icone, per ogni riga, vedrai scritto il numero di versione (1/1 o 2/2, 3/3, eccetera).
Quando esistono almeno due versioni, potrai visualizzare le precedenti
cliccando sulle piccolissime doppie frecce poste a sinistra della scritta Version 1/x,
e in seguito potrai vedere le successive versioni,
cliccando sulle freccette poste a destra.

Cliccando sul pulsante "download", potrai inoltre scaricare sul tuo PC, l'intero documento o discussione, in formato PDF o txt.

Come detto fin dall'inizio per usufruire del servizio non è necessario registrarsi.
DoingText, dà comunque la possibilità di registrarsi per decidere se rendere privata la "discussione".

In seguito se avrai la necessità di aumentare il numero di collaboratori e/o di discussioni private,
potrai acquistare i servizi superiori, scegliendoli da questa pagina:
http://doingtext.com/subscription_plans

In alternativa puoi optare di usare altri servizi simili come Google documenti.
Per conoscere come usare quest'ultimo strumento segui il , corso su Google documenti.

16 giugno 2009

Un nuovo servizio per ottenere link cortissimi e postarli su Twitter

Per chi usa Twitter, sa bene quanto sia importante accorciare le parole per creare un messaggio inferiore a 140 caratteri.

Per abbreviare i link ci vengono in aiuto dei servizi come TinyURL che trasforma lunghi indirizzi web in link come questo:
http://tinyurl.com/rxrjvo
pari a 25 caratteri (per ora!).
Con richieste sempre maggiori, i caratteri sono aumentati e sono destinati ad aumentare.

Ecco perchè nascono ogni tanto dei servizi nuovi che hanno la stessa funzione e che inizialmente ti permettono di avere un indirizzo molto corto;
è il caso di x.vu che oltre ad essere nuovissimo, esso stesso ha una "radice" molto corta, composta da 4 caratteri, contro gli 11 ti TinyURL.com ai quali dovremmo sempre aggiungere i 7 caratteri del suffisso http:// che caratterizza (quasi) tutti gli indirizzi web.

Per sfruttare oltre la brevità anche la dinamicità di X.vu ,
1 - collegati alla pagina http://x.vu/bookmarklet.php
2 - trascina il link posto sotto la voce Bookmarklet
3 - sulla barra dei segnalibri (per Firefox - per i dettagli vedi in fondo all'articolo).

In seguito, quando vorrai ottenere un link breve, della pagina che stai visualizzando, ti basterà
- cliccare sul segnalibro "X.vu bookmarklet ..." posto sulla barra dei segnalibri del tuo browser.

- Clicca sul link Twitter, posto a destra della voce "Post to" per copiare il link ottenuto su un nuovo messaggio del social omonimo.
- Oppure copia il link posto a destra della voce "Your new short X.vu link:" e fanne l'uso desiderato.

P.S.: il servizio è nel momento in cui scrivo (giugno 2009) ancora in versione beta!
----------------------------------------------------------------------------
Se non sai come trascinare link sul tuo browser leggi i dettagli qui sotto:
Se come browser, usi Firefox:
- assicurati che la barra dei segnalibri sia visibile,
- altrimenti rendila visibile, attivandola dal menu:
"Visualizza" > "Barra degli strumenti" > "Barra dei segnalibri"
- trascina quindi il link "X.vu bookmarklet - X.vu this!" nella "Barra dei segnalibri"

Se come browser, usi Internet Explorer:
- assicurati che la barra dei preferiti sia visibile,
- altrimenti rendila visibile, attivandola dal menu:
"Visualizza" > "Barra degli strumenti" > "Barra preferiti"
- clicca con il tasto destro sul link "X.vu bookmarklet - X.vu this!"
- dal menu contestuale, clicca su "Aggiungi ai preferiti"
- clicca su SI se appare un avviso di protezione
- dal menu a discesa "Crea in", scegli "Barra preferiti"
- clicca sul pulsante "Aggiungi"

Se come browser, usi Chrome:
- assicurati che la barra dei preferiti sia visibile,
- altrimenti rendila visibile, attivandola dal menu:
"Personalizza (icona a chiave inglese)" > "Mostra sempre Barra dei preferiti"
- trascina quindi il link "X.vu bookmarklet - X.vu this!" nella "Barra dei preferiti"

15 giugno 2009

Fotografie in bianco e nero

Per chi ama la fotografia in bianco e nero vi presento B&W di Amit Basu.

1 - Collegati al link bw.amitbasu.org
2 - ingradisci le foto cliccandoci sopra.
Per scorrere le foto successive,
3 - porta il puntatore sopra la foto ingrandita e
4 - spostati sulla sinistra o sulla destra
Apparirà una freccia.
5 - clicca sopra la freccia per vedere la foto successiva (o precedente)
6 - clicca sullla voce "browse" per rivisualizzare le miniature.

Collegandoti al link zen.amitbasu.org
potrai ammirare le foto a colori dello stesso autore.

14 giugno 2009

Vivere è incontrare

... Come soltanto nella comunità la persona si costruisce, così soltanto in essa può conoscersi. Rifiutare la reciprocità significa non soltanto isolarsi, ma anche ignorarsi.

Il tu è quindi ben lungi dall'essere limite; è piuttosto fonte di promozione e di autopercezione. «Si è uomo con gli uomini »; per l'essere umano esistere è coesistere, crescere è crescere insieme con, lavorare è collaborare; tant'è vero che quando si dice che una persona ha un cattivo o un bel carattere implicitamente si allude al suo modo di stare con gli altri; spesso addirittura si identifica il suo modo di relazionare con la sua personalità. Rifiutare la relazione con gli altri equivale o prima o poi ad alienarsi; la negazione degli altri si traduce fatalmente nella negazione di sé. ...

È un traguardo importante giungere a pronunciare la parola Io quale espressione di chiara identità individuale, ma è ugualmente importante giungere a pronunciare la parola Noi quale espressione di chiara identità sociale.

Il diritto e la filosofia morale e sociale sono nati in questo spazio che separa o unisce l'Io e il Noi, in questa realtà degli uomini: la loro convivenza, necessità, vocazione e sfida per tutti. Tutti ci rendiamo conto della fondamentale unità del genere umano; il destino di crescere o di regredire, di realizzare un'esistenza più umana e anche un po' più bella o di ritornare ad un'esistenza selvatica, lo si gioca insieme.

[Da "Dalle Parole al Dialogo" di Giuseppe Colombero]

13 giugno 2009

Ad majora!

Che cosa significa quella frase in latino che il tale ha citato in quell'occasione ?
Sulla pagina web Mala tempora currunt potrai dissipare dubbi ed approfondire il significato di molti modi di dire latini ma ancora attuali.

Eccone alcuni:

ad majora!
è una formula di augurio e di saluto: a successi più grandi. Si usa naturalmente con chi ha già avuto dei successi e punta a cose ancora più grandi.

carpe diem
Letteralmente afferra il giorno. Molto popolare questa espressione che invita a non lasciarsi sfuggire le occasioni che possono capitare solo una volta nella vita. Significa "cogli l’attimo fuggente", goditi la vita senza pensare troppo al futuro. La citazione viene da Orazio.

ex aequo
Formula molto usata nell'italiano di oggi, specialmente per indicare un punteggio pari nello sport.

verba volant, scripta manent
Letteralmente "le parole volano, gli scritti rimangono". Come dire: meglio mettere per iscritto quanto si è detto perché altrimenti si finisce con il dimenticare.

mala tempora currunt
Letteralmente: "corrono brutti tempi". Con questa espressione possiamo lamentarci di come vanno le cose in generale nella nostra società o nel mondo contemporaneo.
Anche questa frase (come molti di questi detti latini) si può naturalmente usare in modo ironico e scherzoso:
- Il cinema americano non produce più film western? Ah, mala tempora currunt!

12 giugno 2009

Condividere foto in tempo reale dal cellulare al web

Vuoi condividere in tempo reale le foto che scatti con il tuo cellulare,
oppure vuoi caricare alcune immagine dal tuo PC in modo pratico e veloce ?

Il servizio che offre gratuitamente Twitpic è un ottima soluzione !
Per poterne usufruire devi avere un account Twitter.
Se ancora non lo possiedi esegui la registrazione da qui: www.twitter.com ;
clicca su "get-Started" e segui la procedura guidata.
Per i dettagli segui i primi tre passi di questa pagina: pcdazero.it/069-003-twitter.php

Ottenuto l'account Twitter,
1 - collegati al sito twitpic.com
2 - inserisci gli stessi dati con cui ti sei registrato/a a twitter
3 - clicca sul pulsante "Login" per entrare.

Per caricare una foto direttamente dal tuo PC
1 - clicca sulla voce "Upload photo" posta nella barra menu in alto a destra
2 - clicca sul pulsante "Sfoglia"
3 - seleziona l'immagine da caricare dal tuo PC
4 - aggiungi un commento alla foto
5 - clicca sul pulsante "upload".
La foto verrà caricata sul tuo spazio twitpic e contemporaneamente verrà inviato un messaggio su twitter completo di commento e link all'immagine caricata.
Se non vuoi che venga inviato il messaggio su twitter, ma solo caricata l'immagine, prima di premere "upload", spunta la casella di opzione "Check this ...".

Twitpic mette a disposizione un indirizzo email personale (da tenere segreto), al quale spedire le immagini; ovvero tutte le foto spedite a quell'indirizzo, verranno pubblicate su Twitpic e linkate su Twitter (salvo diversa impostazione).

Per conoscere il personalissimo indirizzo, che, ripeto, NON dovrai comunicarlo a nessuno,
(altrimenti altri potranno caricare foto sul tuo account),
1 - dal sito www.twitpic.com
2 - clicca sulla voce "Settings"
Memorizza l'indirizzo email e/o portalo con te !
Ora sei pronto/a per inviare le tue foto direttamente dal cellulare al web !
Rimane sottinteso che avrai bisogno di un telefono adatto allo scopo.

Per inviare una foto scattata da telefono cellulare o altro dispositivo similare;
riporto qui un esempio pratico fatto con un cellulare Nokia abilitato a spedire MMS.

A questo proposito, ti invito ad informarti sulle tariffe che dovrai pagare per l'invio di MMS !
Esistono comunque delle alternative gratuite utilizzando ad esempio Iphone e rete wireless,
ma al momento non ho ancora provato questo tipo di servizi e quindi non ti posso dire come funzionano esattamente.

Tornando al Nokia con il quale ho eseguito la prova,
1 - dopo aver scattato la foto
2 - premo sul pulsante centrale (Invia)
Attendo l'adattamento della foto,
3 - premo sul tasto "Opzioni"
4 - scelgo "Invia"
5 - tengo premuto per qualche secondo il tasto cancelletto per poter scrivere lettere anzichè numeri
6 - digito l'indirizzo che twitpic mi ha fornito del tipo nomeutente.codice@twitpic.com
Per scrivere il carattere @(at) apro il menu di caratteri speciali, premendo il tasto asterisco.
7 - Scrivo del testo sul campo oggetto (che diverrà il commento su twitpic e il testo postato su twitter)
8 - scorro in fondo ed Invio la foto (dal cellulare).
Dopo qualche secondo la foto viene pubblicato sul mio spazio twitpic.com e il relativo link postato su twitter.

10 giugno 2009

Come vedere scorrere i messaggi di twitter senza aggiornare la pagina

Se usi Twitter in modo classico, ovvero leggi e posti i tuoi commenti direttamente dalla Twitter/home , forse ti sarai chiesto se esiste un modo per aggiornare in modo automatico i messaggi inviati dai tuoi utenti preferiti.

1 - Collegati alla pagina www.twitzap.com
2 - e inserisci i tuoi dati di accesso di twitter.

L'interfaccia è quasi identica a quella di Twitter, e quindi ti troverai subito a tuo agio.
Vedrai scorrere i messaggi e non sarà più necessario aggiornare la pagina.

Inoltre avrai qualche strumento in più come ad esempio il pulsante "Retweet" posto in fondo ad ogni messaggio, che ti permette di replicare il messaggio letto, facendolo conoscere a tutti i tuoi "seguaci".

09 giugno 2009

Come capire con quale programma aprire file sconosciuti

A volte mi è capitato di scaricare e/o trovare dei files che il mio computer non riconosceva, ovvero non esisteva nel mio PC un programma apposito per aprirli.

Nel web esistono alcuni servizi che permettono di risalire al programma conoscendo l'estensione del file.
È sufficiente quindi inserire nella casella di ricerca gli ultimi caratteri del nome del file, a destra del punto; e premere [Invio].

Seguendo l'immagine presente, inserisco ad esempio gli ultimi tre caratteri: dwg.

La ricerca mi fornirà un elenco dei programmi con i quali potrò aprire il file.

Ecco alcuni siti utili per capire con quale programma è associato un file "sconosciuto":
> filext.com
> www.file-extensions.org
> www.openwith.org
> www.filesuffix.com

Dulcis in fondo, se il programma per aprirlo è a pagamento eseguo una ricerca sul sito
> alternativeto.net dove potrò trovare un'alternativa gratuita.

08 giugno 2009

Guarda (e ascolta) le ultime notizie da video


Hai nostalgia dello schermo TV ?
O semplicemente vuoi seguire le ultime notizie comodamente, attraverso i video ?

1 - Collegati a TGnews.it
2 - scegli la scheda di tuo interesse
[ nazionale, esteri, sport, cultura, cronaca rosa, curiosità, Top 5 ]
3 - apri i video, cliccanco su "+ guarda il video"

Dovrai però accontentarti perchè le notizie sono quelle che solitamente vengono proposte nei TG dei maggiori canali TV.

07 giugno 2009

Il dialogo o ci fa o ci disfa !


... il dialogo è una produzione umana straordinariamente esigente. Dialogare correttamente è difficile.

Un dialogo corretto è una miniatura, un'opera d'arte fatta di apparenti minuzie, esterne ed interiori, di cui ciascuna è semplicemente indispensabile.

Il problema di essere felici o infelici dipende, per una percentuale altissima, dalle parole che ci diciamo e dai sentimenti e dal modo con cui ce lo diciamo.

La prima cosa da fare per acquisire uno stile relazionale corretto è di mettere in dubbio la certezza che il proprio modo di stare con gli altri e di comunicare con loro sia perfetto; persuadersi, senza che ciò significhi una catastrofe, che in quest'area del comportamento è sempre possibile migliorare qualcosa.

Il miglioramento del proprio stile comunicativo è innanzi tutto presa di coscienza d'un cammino da compiere e un atto di volontà; è tutt'altro che un fatto spontaneo che si verifica in noi senza di noi. Cambia soltanto chi decide di cambiare. E i cambiamenti non sono mai indolori.

L'incontro umano, direttamente o indirettamente, è sempre arricchente e lascia sempre dietro di sè una traccia del suo accadere: un confronto, un'idea, il suggerimento d'una revisione, un'angolatura nuova nel vedere le cose, una diversa scala dei valori, un modo diverso d'impostare la vita, la conoscenza d'un vissuto sconosciuto, a volte eroico, esempi di coraggio, l'invito a recuperare qualcosa di trascurato o ad abbandonare qualcosa di sopravvalutato ...

Tutto ciò che noi conosciamo dell'uomo l'abbiamo imparato attraverso quello sciame d'incontri che la vita ci ha offerto; senza di essi ampie provincie dell'uomo e della vita ci sarebbero ignote.

[Da "Dalle Parole al Dialogo" di Giuseppe Colombero]

06 giugno 2009

Creare graffiti ... senza imbrattare i muri !

Anche l'arte di scrivere sui muri può essere sfogata virtualmente con un programma fruibile direttamente dal browser.
Oppure, creare graffiti direttmanete sul PC, può essere considerata una buona palestra dove simulare, senza consumare nemmeno una singola spruzzata di bomboletta spray.

1 - Collegati al sito www.graffiticreator.net
2 - scorri la pagina e scegli il font che più ti piace.
Come esempio , scelgo JediMind.
3 - Clicca sul pulsante "Load Font".

Potrai sempre cambiare font scegliendolo dalla colonna sinistra e cliccando sul relativo tasto "Load".
Tieni presente che i pannelli di controllo dove vengono cambiate le impostazioni, sono diversi tra loro, ma abbastanza simili ed intuitivi.

4 - Individua la casella dove digitare il testo
5 - digita il testo e clicca sul pulsante "Generate" (o Create)
6 - clicca su una casella colorata per dare colore alla scritta
7 - oppure trascina i pulsanti "R" "G" "B" per ottenere delle sfumature di colore diverso
8 - trascina le maniglie "Widht", "Height", "Rotation" per cambiare dimensione ed inclinazione
9 - seleziona le varie caselle di controllo "Coat", "Sides", "Sunset", "Sunrise" "Stripes" e in seguito clicca su una casella di colore diversa per ottenere originali effetti grafici.

Potrai personalizzare un singolo carattere, bloccando gli altri.
Per bloccare carattere per carattere, preservandolo dalle modifiche,
- clicca sui caratteri a sinistra della scritta "NONE"

In alcuni casi è possibile stampare poi l'opera finita,
- cliccando sul pulsante "Print" (se disponibile).

05 giugno 2009

Ricerca alternativa

Searchmotive è una valida alternativa allo strapotere del motore di ricerca Google.

1 - Collegati al link www.searchmotive.com
2 - Inserisci una parola chiave sulla casella apposita.
I primi risultati vengono ricercati sui post pubblicati su Twitter.
2 - Clicca sulle varie schede del.icio.us, Frienfeed, Digg e Technorati per vedere altri tipi di risultati.

Per cercare immagini,
1 - clicca sulla voce "images"
Verranno cercate immagini sui alcuni siti dove vengono condivise immagini.
Inizialmente la ricerca è aperta su Flickr.
2 - Clicca sulle altre schede Picasa e SmugMug, per vedere altre immagini relative alla ricerca effettuata.

Analogamente potrai ricercare video su:
Youtube, Hulu, Revver, Metacafe e Daylimotion.

Se la tua ricerca è mirata invece all'acquisto di una determinata cosa,
1 - clicca su "shopping" e scegli i risultati forniti dai siti:
amazon.com, Shopping.com, Yahoo Shopping, eBay, Shopzilla, Half.com.
Quest'ultima ricerca a mio parere, è un po' meno interessante, mentre le prime tre hanno notevoli "potenzialità".

04 giugno 2009

Origliare !


Monitter è un curiosissimo servizio che ti permette di monitorare in tempo reale quello che viene postato su twitter in base ad alcune parole chiavi che tu stesso/a potrai scegliere.

È come mettersi ad origliare mentre gli altri parlano.
Anzi è qualcosa di più perchè decidi tu quali discussioni ascoltare, ovvero quale parole devono contenere i post, affinchè siano interessanti per te.



1 - Collegati al link monitter.com
In alto ci sono tre caselle dove sono contenute le parole più usate del momento (trend).
1 - Cancella il loro contenuto ed inserisci qualsiasi parola chiave che ti viene in mente.
I messaggi inizieranno a scorrere.

Dalla barra dei menu in alto, potrai scegliere,
1 - uno sfondo chiaro o scuro cliccando su "light" o "dark"
2 - nascondere le informazioni iniziali cliccando su "hide info" per visualizzare più messaggi
3 - eseguire una ricerca sulle parole più usate del momento cliccando su "trend"

Inoltre puoi ulteriormente filtrare le conversazioni, scegliendo solo quelle postate da utenti vicini ad un determinato luogo.
1 - Clicca sul primo menu a discesa posto in alto a sinistra e scegli la distanza in Km da 10 a 100
2 - a destra della voce "of" digita la città, "centro" delle discussioni da ascoltare.

Buon ascolto !

03 giugno 2009

Vedere i video youtube attraverso una comoda interfaccia

I video del popolarissimo sito youtube.com possono ora essere visti attraverso un'interfaccia dall'aspetto molto gradevole e comoda all'uso; e, caratteristica particolarissima, potrai dimensionarla a piacere attraverso la finestra del browser in uso.


1 - Collegati al link http://www.youtube.com/xl
2 - naviga attraverso i vistosi menu verticali e orizzontali
3 - scorri l'elenco dei video cliccando sulle frecce poste in alto ed i basso
4 - visualizza un video cliccandoci sopra
5 - mentre visualizzi il video, potrai scorrere l'elenco dei filmati
6- per rivisualizzare i menu, clicca sulla freccia posta a sinistra
7 - potrai inoltre eseguire la ricerca dalla comoda casella posta in alto a destra.

02 giugno 2009

Divano e patatine - (Gioco)

Non è uno dei più sani "sport" in circolazione, ma ogni tanto fa bene rilassarsi sul divano prendendo al volo pop corn e patatine !!
Per giocare a couchpotato,
1 - collegati al link couchpotato
2 - clicca su "Start"
3 - clicca su "Spiel starten"
4 - visualizza le istruzioni.

I primi 5 alimenti devono essere "presi" premendo il tasto [X].
Gli ultimi 2 elementi devono essere colpiti premendo la [barra spaziatrice].
Pemi i tasti cursore per spostarti a destra o a sinistra.

5 - Quando sei pronto/a premi la barra spaziatrice
6 - terminato il gioco, se hai raggiunto un buon punteggio, potrai inserire in tuo nome o nickname nella casella apposita
7 - premi quindi la voce "speichern" per confermare.

Verrà visusalizzata la classifica dei primi 10 migliori punteggi.
8 - premi Weiter per giocare nuovamente.

01 giugno 2009

Se hai problemi di vista o semplicemente vuoi concentrarti sulla lettura di una pagina web ...

Tidyread è un servizio che agevola la lettura di pagine web.
È un utilissimo strumento per chi ha problemi di vista, ma può essere molto comodo per tutti perchè toglie elementi di disturbo e permette di concentrarsi solo sulla lettura.


Per poterne usufruire dovrai inserire un "bookmarklet", ovvero un collegamento sul tuo browser.
1 - Collegati al link www.tidyread.com

Se usi come browser, Mozilla Firefox:
Assicurati che la "Barra dei segnalibri" sia visibile.
Se non è visibile,
1a - dal menu "Visualizza", clicca su "Barra degli Strumenti" e poi su "Barra dei segnalibri"
2 - trascina la scritta "Get Bookmarklet" sulla "Barra dei segnalibri"
Ora nella "Barra dei segnalibri" vedrai il bookmarklet "TidyRead"

Se usi come browser Internet Explorer,
assicurati che la "Barra Preferiti" sia visibile nel tuo browser.
Se non è visibile,
1a - clicca su un punto vuoto nella barra in alto
2a - dal menu a discesa attiva il menu "barra Preferiti"
3 - clicca con il tasto destro sopra la scirtta "Get Bookmarklet"
4 - dal menu a discesa scegli la voce "Aggiungi ai preferiti" e conferma cliccanso su "Si"
5 - dal menu a discesa "Crea in" scegli "Barra Preferiti" e clicca su "Aggiungi".
Ora nella "Barra Preferiti" vedrai il bookmarklet "TidyRead"

D'ora in poi durante la navigazione, quando vorrai leggere una qualsiasi pagina web,
1 - dalla "Barra dei segnalibri" (o Preferiti) clicca sulla voce "TidyRead"
Verrà aperta l'interfaccia associata al servizio da dove potrai leggere più facilmente la pagina web.

Se lo desideri, potrai
1 - cambiare il colore dei caratteri e dello sfondo, cliccando sui relativi pulsanti posti in alto W, B, Y, G
2 - aumentare o diminuire le dimensioni del carattere cliccando sui pulsanti A A A A
3 - aumentare o diminuire la larghezza della pagina, cliccando sulle icone poste a destra della voce Width.

Per chiudere l'interfaccia TidyRead, clicca sulla crocetta posta in alto a destra.

P.S.: su alcuni siti web questo servizio non funziona perchè potrebbero aver bloccato l' hotlink.

Talenti da coltivare

Che che cosa parliamo, quando parliamo di talenti? Che rapporto c'è tra talenti e sviluppo? Come cambia la prospettiva di fronte alla grande trasformazione che stiamo vivendo?

Lo sviluppo è una questione territoriale, storica e sociale. Non è una questione meramente economica, anzi: con la fine dell'epoca dell'industrializzazione, l'economia è rientrata in quella più ampia dell'ecologia, della storia e della cultura. Il quadro interpretativo della questione dello sviluppo cambia nello spazio, nel tempo e nei contesti culturali. Del resto, da sempre ci diciamo che lo sviluppo non è la crescita: questa può anche essere definita da numeri sulla quantità di consumi e di prodotti che una popolazione riesce a registrare; ma lo sviluppo è un tema molto più ampio. E oggi, nell'epoca della conoscenza, l'ampiezza è aumentata dalla vaghezza concettuale con la quale studiamo l'argomento. Una vaghezza dovuta essenzialmente ai grandi cambiamenti che attraversiamo in questa fase storica.

Nell'epoca della conoscenza, il valore si concentra sull'immateriale, sull'immagine, sull'informazione, sulla ricerca, ... sul senso dei prodotti e dei servizi. E il senso deriva dalle idee generate dalle biografie delle persone che li fanno, dalla storia dei territori dalle quali derivano, dalla visione dei loro creatori. Si va dal senso meno difficile da comprendere della distribuzione efficiente di prodotti e servizi noti (alti volumi e basso valore aggiunto) al senso più specialistico della creazione di oggetti, processi e servizi che si dànno prima di tutto come innovazioni culturali.

I talenti sono caratteri speciali delle persone chiamate a generare una componente decisiva del valore: la loro biografia, la loro esperienza, la loro creatività, la loro capacità di generare idee e di condividerle, è una sorgente inesauribile di valore. Per questo, qualunque territorio si dia un progetto per svilupparsi nell'epoca della conoscenza si pone anche il problema di attirare, coltivare, conservare le persone di talento.

Il tema è stato affrontato in termini di investimenti, di contesti culturali, di contrattualistica, e così via. Ha generato pensieri di grandissima importanza e ricchezza. Ha avviato progetti straordinari in molte parti del mondo. Dal Linz a San Francisco, da Helsinki a Toronto, da Adelaide a Trento... E ciascun territorio l'ha interpretato a modo suo. La difficoltà è sempre stata quella di valutare nel breve termine un percorso che non può che portare risultati nel lungo termine. Ma anche questo è stato superato dalle società che hanno saputo vedere lontano.

Ma resta vero che molti territori non riescono a vedere il valore di tutto questo. E che altri lo vedono e reagiscono in modo apparentemente aberrante ed estremista come nel caso (del quale si hanno peraltro ancora pochissime notizie) di Chongquing. Questo dipende dalla difficoltà di definire la questione. E a prospettiva per migliorare la comprensione del fenomeno non è facile da coltivare.

Anche perché i concetti tendono a diventare astrazioni.

Le persone di talento sono soprattutto persone. Hanno avuto tre anni. Hanno avuto amori e delusioni. Hanno paura. Anno bisogno di tenerezza. Hanno qualcosa da affermare e da esprimere. Cercano anche qualcuno che riconosca quello che esprimono. Quello che li attira, li fa crescere, li valorizza è anche questione di soldi e di organizzazione, ma non è solo questione di soldi e di organizzazione. L'argomento non si può governare come un modello lineare di variabili ed equazioni: siamo in un ecosistema culturale nel quale la teoria della complessità è più adatta a spiegare i fenomeni.

Un territorio è una piattaforma di vincoli e opportunità per una società che vi dispiega i suoi legami sociali. L'accoglienza e la valorizzazione delle persone di talento è frutto di una serie complessa di dinamiche, nella quale conta l'illuminazione dei leader quanto l'equilibrio delle menti, dei corpi e degli spiriti delle persone che vivono in quel territorio. L'apertura ai talenti altrui dipende dalla consapevolezza del loro valore ma anche dalla sicurezza del proprio valore. I casi diversi sono infiniti... Una società che vive in equilibrio dinamico con se stessa sa accogliere, una società disfatta si fa colonizzare, una società che vive in equilibrio statico non accoglie... E dunque, dove vanno i talenti a portare il loro valore? Dove crescono e restano? Dove avvizziscono?

La mia riflessione che vado confusamente conducendo si muove attorno alle conseguenze della non esclusività della dimensione monetaria nelle scelte delle persone. L'attrazione economica conta. A più dimensioni. Attrae le menti che calcolano il proprio vantaggio. Ma conta anche come simbolo di riconoscimento che una società offre a una persona. E questo è importante. Ma non basta a capire. Le persone di talento - come tutti - hanno bisogno di ricevere e di dare. E ciò che ricevono le conferma e gratifica per quello che hanno saputo dare. Se non hanno dato non sono gratificate. E di certo non sono produttive. La questione della coltivazione, dell'accoglienza e dell'attrazione dei talenti è relativa alla dinamica che si crea tra ciò che si riesce a esprimere e quanto viene riconosciuto. E' un altruismo egoista che governa (non un semplice egoismo). Perché il talento è sensato nel quadro integrale di una biografia e non soltanto per quanto riguarda una specifica abilità.

Coltivare talenti in provetta non ne può produrre, in questo senso. Perché la biografia integrale è più importante di una specifica abilità se si vuole che la persona restituisca ciò che ha avuto da una società con un valore accresciuto. Altrimenti non facciamo che sviluppare polli di allevamento, frustrati o nomadi costantemente in cerca di un'occasione migliore.

Insomma. Un territorio si arricchisce dei suoi talenti se sa come dare a loro quello di cui hanno bisogno, ma anche (e forse soprattutto) se sa come ricevere da loro quello che essi possono esprimere.

via [Luca De Biase]

foto via [www.flickr.com]

Post più popolari

Archivio dei post

- Clicca sulle frecce nere per espandere e leggere i titoli
- clicca sui titoli per leggere il post.